La Fòcara del Salento

Da dove tragga origine non si sa, forse da antichi riti pagani.
Di certo si tratta del più grande falò del Mediterraneo


90.000 fascine

Ogni anno il 16 gennaio a Novoli, nel Salento, i festeggiamenti per il Patrono Sant’Antonio Abate culminano con l’accensione della Fòcara, un gigantesco falò che alla base misura 20 metri di diametro e ha un’altezza di 25.
Per formarlo occorrono almeno 90.000 fascine, che cominciano ad essere ammassate subito dopo la potatura delle vigne.
La scenografia dell’enorme falò, negli ultimi anni, è stata personalizzata dall’intervento di artisti di fama mondiale.

Lo spettacolo pirotecnico

L’accensione della fòcara viene accompagnata da uno spettacolo di fuochi d'artificio che illuminano a giorno il cielo di Novoli.
L'evento, che attrae migliaia di spettatori, è stato oggetto anche di un documentario di National Geographic.
Di anno in anno, i costruttori della Fòcara si impegnano a variarne la forma e lasciano, a volte, un varco centrale attraversabile dal corteo che accompagna la statua del santo durante la processione.

I giorni del fuoco

I giorni dal 16 al 18 gennaio, sono chiamati “Giorni del fuoco” e sono scanditi da riti religiosi che danno vita a uno degli eventi invernali di maggiore richiamo in Puglia.
La Fòcara è un mix di folklore e religiosità popolare, con una straordinaria cornice di musica, arte, spettacolo ed enogastronomia.
Un’occasione inoltre per scoprire il ricco patrimonio artistico e culturale del Nord Salento.

Quando

16/01/2020 - 18/01/2020