Bologna, capoluogo dell’Emilia-Romagna, è una città affascinante, da sempre al centro di avvenimenti storici importanti e decantata da molti poeti. Soprannominata anche la dotta, la rossa e la grassa, per via dell’università, dell’architettura e del cibo, rappresenta quindi una destinazione molto ambita.
Bologna è tra le dieci città più grandi d’Italia, motivo per cui diventa difficile scegliere la zona ideale per soggiornare, specialmente se non ci si è mai stati.

In questo articolo, troverai una guida sulle migliori zone in cui dormire a Bologna, un elenco di quartieri in cui potrai trovare una sistemazione in relazione alle tue esigenze.

Dormire nel centro storico di Bologna

Il centro storico di Bologna è forse la zona migliore in cui soggiornare se si vuole visitare la città. Qui si trova, infatti, Piazza Maggiore, la principale piazza della città con i relativi monumenti, così come tutte le attrazioni da visitare. È una zona dal fascino medievale, fantastica da percorrere in bicicletta. Nel centro storico vi sono anche i migliori ristoranti di Bologna, e la stazione ferroviaria dista solo 15 minuti. Tuttavia, il centro non è l’ideale per chi viaggia in macchina, in quanto Zona a Traffico Limitato (ZTL).

Dormire nel quartiere universitario di Bologna

L’università di Bologna è la più antica del mondo Occidentale ed è infatti uno dei poli universitari che attraggono più studenti, sia dall’Italia che dall’estero. Il quartiere universitario intorno a Via Zamboni, quindi, si configura come l’ideale per i giovani, che vogliono uscire la sera e divertirsi, nonché più economico rispetto al centro storico. Nonostante questo, non è lontano dal centro, che dista poco.

Dormire nel Ghetto Ebraico a Bologna

Il Ghetto Ebraico di Bologna è situato tra il centro storico e il quartiere universitario. È una zona storica e molto antica, ed è per questo che è anche una delle più pittoresche e suggestive della città. È caratterizzata da case colorate che si riflettono sui canali rimasti, dando uno spettacolo meraviglioso agli occhi.

Dormire nel quartiere Bolognina

Bolognina è uno dei migliori quartieri in cui dormire a Bologna, ideale sia per le famiglie sia per i giovani. È un quartiere lontano dal caos della città, ma comunque molto vivo. È molto multiculturale, dove si mescolano trattorie tipiche bolognesi a ristoranti etnici. Bolognina è un quartiere eclettico e anticonformista, che riassume al meglio l’anima di Bologna.

Dormire a Bologna fiere

Il quartiere di Bologna fiere è l’ideale per coloro che viaggiano per lavoro. Si trova infatti vicino l’aeroporto, ed è quindi facilmente raggiungibile. È molto comodo anche per coloro che si recano a Bologna per assistere a fiere o eventi e nel contempo vogliono visitare la città, in quanto non è tanto lontano dal centro.

Dormire sui colli bolognesi

I Colli Bolognesi sono una buona opzione per coloro che desiderano visitare la città di Bologna ma anche soggiornare in una zona tranquilla e circondata dalla natura. Non sono molto distanti dal centro città e pullulano di paesaggi rurali, dove potersi rilassare con un picnic o altre attività all’aria aperta. Sono particolarmente consigliati durante la primavera e l’estate.

Informazioni su Bologna

La rossa, la dotta e la grassa. Bologna è il capoluogo della regione Emilia-Romagna, di cui è anche la città più popolosa. È nota per il suo centro storico, tra i più estesi in Italia, per le torri e i portici, il cui colore l’ha fatta soprannominare la rossa. Tra le attrazioni principali, vi sono le due Torri degli Asinelli, Piazza Maggiore, la fontana del Nettuno e la Basilica di San Petronio.

A Bologna, si trova la più antica università del mondo occidentale, l’Alma Mater Studiorum, che le ha conferito l’appellativo di dotta. La cucina bolognese è rinomata in tutto il mondo, vanta di cibo come il ragù e la mortadella, motivo per cui viene chiamata la grassa.

Le nostre case a Bologna

27 Maggio 2021