Le origini

650-628 A.C. I coloni di Megara Hyblea (l'attuale Augusta a pochi chilometri da Siracusa ), fondano la colonia di Selinunte, scegliendo come nome "Selinòn", che indica le foglie d'apio, un prezzemolo selvatico che cresce abbondante lungo le sponde e nella valle del fiume Modione che percorre il territorio.

Il Parco Archeologico

Il Parco Archeologico offre una passeggiata tra otto meravigliosi Templi, alcuni in ottimo stato di conservazione altri andati distrutti dai conflitti con la vicina Segesta e dall’erosione del tempo. Tutti costruito in stile dorico, lo stile architettonico greco più antico. E ancora santuari, necropoli e le cave di Cusa . Complessivamente il parco ospita 8 templi situati in 4 zone diverse. 

L’acropoli a Sud

E’ la parte più ricca del parco archeologico. E’ circondata da mura possenti e finisce a strapiombo sul mare. L’area possedeva un ottimo apparato difensivo e un avanzato impianto urbanistico. Sull’acropoli si trovano ben 5 degli 8 templi che fanno parte del parco. Tra questi c’è quello dedicato ad Apollo. Riccamente decorato, era tra i più antichi e più grandi di tutto il parco.

La collina di Manuzza a Nord

E’ questa la zona fertile che i primi coloni scelsero per insediarsi. Qui si sviluppò l’abitato vero e proprio. Solo nel IV secolo, quando ormai il periodo d’oro di Selinunte si era concluso, gli abitanti si trasferirono nell’acropoli.

La Collina Orientale

Qui troverete i tre templi una dei quali forse dedicato ad Apollo merita un’attenzione particolare. Lungo più di 110 m. e largo più di 50: queste dimensioni lo rendono non solo il più grande della città ma anche uno dei più imponenti del mondo allora conosciuto.

Il santuario

Sorge sulla collina ovest è dedicato alla dea Malòphoros (portatrice di melograno), una delle tante espressioni locali per rappresentare la madre terra. Fu in uso per un periodo molto lungo dal VII secolo fino all’ultimo periodo di vita delle città durante il quale venne consacrato alle nuove divinità puniche.

Itinerari

L’ area è vasta: è possibile girarla per intero a piedi ma richiederebbe molto tempo, per questo è consigliato affittare piccole macchine elettriche con cui è consentito spostarsi all’interno del Parco. In alternativa è bene scegliere un itinerario e visitare solo una porzione del tutto. Gli itinerari sono doversi: prevedono percorsi con lunghezze che vanno dai 400 m (per visitare solo i templi della collina orientale) ai 6 Km per visitare i templi della collina Orientale. dell’acropoli Malophoros e della collina Manuzza. I tempi di percorrenza variano dai 45 minuti ad oltre le 4 ore. Anche la permanenza più breve vi consente comunque di esplorare almeno tre templi.

https://www.visitselinunte.com/parco-archeologico/

Le nostre case in Sicilia.
Le nostre esperienze in Sicilia.