leggi le nostre misure anti Covid-19
Iscriviti per avere il 10% di sconto
Possibile cancellazione gratuita

Benvenuti in Campania

Le città principali

Le città principali e più rinomate della Campania sono: Napoli, Salerno, Caserta e Benevento. Qui sotto verranno suggeriti alcuni luoghi da visitare e interessanti attività da svolgere.

Napoli

Napoli è il capoluogo della Campania e qui merita assolutamente una visita il Cristo Velato, una scultura marmorea realizzata da Giuseppe Sanmartino collocata al centro della navata della Cappella Sansevero.
Questa è un'opera unica al mondo e dalla bellezza straordinaria, in quanto i dettagli sono realistici e danno l'idea di avere di fronte Gesù Cristo in carne ed ossa che sta vivendo la Passione.
Se invece desiderate immergervi nella tradizione napoletana, potete recarvi al Cimitero delle Fontanelle, un antico camposanto situato nell'omonima via.
Qui vennero sepolti, tra il 1656 e il 1865, i corpi delle persone morte di peste e colera e per questo motivo venne dato loro l'appellativo di anime pezzentelle (anime disperate e dimenticate).
Quando si entra in questo luogo si fa il segno della croce e si tocca una capuzzella (teschio), che secondo un'antica leggenda popolare emana dell'acqua purificatrice.
Adottare una capuzzella tramite una semplice preghiera o pensiero è un gesto di carità verso queste anime che non hanno ancora trovato la pace eterna.
Il morto a cui è stata rivolta la preghiera deve quindi ricambiare la cortesia attraverso la fornitura di consigli, di numeri da giocare al Lotto oppure grazie. Se questo è stato riconoscente, il suo teschio verrà mostrato sul lato anteriore, diversamente verrà invece girato al contrario.
Un altro luogo ricco di fascino è la zona dei Quartieri Spagnoli, così chiamati perchè nati con l'intento di dare una sistemazione ai militari spagnoli durante il dominio iberico a Napoli. Qui potrete curiosare nelle tradizionali botteghe artigiane, dove vengono prodotte borse, scarpe e cinture. Non mancano nemmeno le trattorie in cui poter gustare il baccalà fritto, la zuppa di cozze o un semplice piatto di spaghetti con pomodoro e origano.
Vicino ai Quartieri Spagnoli vi è anche il Mercato di Antignano, uno dei più grandi e importanti della città. In questo grande centro commerciale a cielo aperto troverete davvero di tutto: capi d'abbigliamento, leccornie gastronomiche di ogni sorta, cosmetici, giocattoli, souvenir e molto altro ancora. Se capitate qui nel periodo natalizio, verrete immersi da una magica atmosfera di luci, colori e musiche.

Salerno

Tra le principali attrazioni di questa località c'è sicuramente Castello Arechi, una costruzione di origini medievali, ancora ben conservata, che si affaccia sul Golfo di Salerno. Da qui avrete la possibilità di ammirare uno stupefacente panorama di Agropoli e della Costiera Amalfitana.
Ma non è tutto, in quanto vicino al castello è presente un parco che offre la possibilità di fare dei percorsi a piedi nella macchia mediterranea.
Un'altra bella testimonianza storica è l'Acquedotto Medievale, meglio conosciuto come il Ponte del Diavolo, in quanto si vocifera che una mago di nome Pietro Barliario lo abbia costruito in una sola notte con l'aiuto dei demoni.
Secondo un'antica superstizione, se ci si avventura sotto gli archi tra il tramonto e l'alba, si potrebbero incontrare spiriti malvagi e demoni.
Se visitate Salerno non potete tralasciare la visita al suo Duomo, una cattedrale in stile romanico costruita nel XI secolo. Al suo interno si trova la cripta, la quale ospita il ceppo dove, secondo la tradizione, fu mozzata la testa ai martiri Fortunato, Caio e Ante. Una leggenda narra che, se si appoggia l'orecchio sul pezzo di legno, si sente ancora il sangue che scorre.

Caserta

Appena si nomina la città di Caserta viene subito in mente la magnifica e omonina Reggia. La suddetta è una sfarzosa ed elegante residenza reale, fatta costruire da Re Carlo di Borbone e progettata da Luigi Vanvitelli. Per visitarla interamente, data la sua immensità, un giorno non è sufficiente, ma può bastare per ammirare i suoi giardini inglesi, gli appartamenti storici e la zona principale del parco.
A circa 10 chilometri dal centro di Caserta, si trova un antico borgo medievale chiamato Casertavecchia, dove pare proprio che il tempo si sia fermato a diversi secoli fa. Sarà un vero piacere passeggiare tra i vicoletti pullulanti di ristoranti tradizionali e botteghe artigiane. A Casertavecchia potrete anche vedere il Duomo con uno splendido Campanile, il complesso monumentale dell'Annunziata e i resti del castello.

Benevento

La città del mistero, della storia e delle leggende. I Romani, dopo che furono sconfitti dai Sanniti nella battaglia delle Forche Caudine, le diedero il nome di Maleventum. Sempre dagli stessi Romani, quando riuscirono ad avere la rivincita militare, la ribattezzarono Beneventum per gettarsi alle spalle quella devastante disfatta.
La leggenda più famosa di Benevento ha come protagoniste le streghe (in dialetto locale janare), le quali ogni sabato si radunavano sotto un albero di noce, da cui prende il nome un famoso liquore, il nocino. In questa città potrete ammirare tre belle attrazioni, ossia la chiesa di Santa Sofia, il Teatro Greco e l'Arco di Traiano.
La chiesa di Santa Sofia è un edificio longobardo dalle peculiarità atipiche, poiché mischia i clichè artistici del tempo a delle novità stilistiche, basti pensare alla disposizione radiale dei pilastri o alla pianta dall'aspetto circolare, poi a forma di stella e ancora circolare. Dal 2011 la chiesa di Santa Sofia è iscritta nella lista dell'UNESCO come patrimonio dell'umanità.
Il Teatro Romano è invece una favolosa testimonianza archeologica risalente al II secolo. Questa imponente struttura, che può contenere più di diecimila persone, viene tuttora utilizzata per concerti e spettacoli teatrali, in quanto capace di offrire un'ottima acustica.
Un'altra stupefacente attrazione è l'Arco di Traiano, un monumento alto 15,60 metri e largo 8,60 metri. Questo arco, iniziato a costruire nel 114 d.C., è uno dei monumenti meglio conservati in Italia. La sua realizzazione fu commissionata per festeggiare l'apertura della via Traiana, una strada utile a collegare in modo rapido Brindisi a Benevento.

Le coste campane

La Campania è divenuta famosa non solo per le sue splendide città, ma anche per le lussureggianti coste, come la Costiera Amalfitana e il Cilento.

Costiera Amalfitana

Conosciuta anche come Divina, poiché trattasi di un vero e proprio paradiso terrestre, non a caso è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dell'UNESCO nel 1997. La sua conformazione può essere paragonata ad un balcone affacciato sul mare. Quest'area conta 14 comuni e si estende per 11.321 ettari tra il Golfo di Salerno e quello di Napoli. È famosa per i limoni, le zagare, ma anche per la sua macchia mediterranea, dove potrete fare delle bellissime escursioni di trekking; un percorso molto conosciuto è il Sentiero degli Dei. Se amate il mare, qui troverete delle spiagge con sabbia finissima e delle acque cristalline.

Cilento

Il Cilento è una bella regione costiera in provincia di Salerno ricca di emozionanti bellezze naturali, in primis il Parco Nazionale del Cilento, una vera e propria riserva dove rifugiarsi per staccare la spina dallo stress cittadino.
Se capitate in questa zona, è d'obbligo anche una visita a Paestum, un'area archeologica riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità. Qui vi sono l’Anfiteatro, il Foro e l'Agorà, delle maestose costruzioni ancora ben conservate.

La cucina in Campania

La gastronomia campana si basa su prodotti semplici ma molto gustosi. Le specialità campane più famose sono sicuramente la pizza (anche fritta) e le mozzarelle di bufala, ma meritano un assaggio anche molti altri piatti come la salsiccia con i friarielli (dei broccoletti dal sapore amarognolo), la pastiera napoletana, la sfogliatella, il babà o la torta caprese. Quest'ultima, essendo realizzata con farina di mandorle e cioccolato, è particolarmente apprezzata dai bambini o dagli amanti di questo ingrediente. In questa regione la cucina non è solo una necessità, ma un vero e proprio culto; per questo motivo, a qualunque ora del giorno della notte, troverete sempre qualcosa da mangiare. Non fatevi confondere dall'estetica spartana di alcuni locali e chioschetti, perchè molto spesso sono quelli che servono le specialità più golose. Buon appetito!

Leggi tutto Mostra di meno