Non c’è dubbio che Frida Kahlo sia un personaggio emblematico del panorama culturale messicano della prima metà del Novecento, ma anche di quello internazionale: la sua vita e le sue opere hanno ispirato e continuano ad ispirare migliaia di persone, affascinate da questa personalità artistica unica nel suo genere.

Frida Kahlo - Il caos dentro: a Torino, nel 2021 si terrà una mostra al Mastio della Cittadella, in cui verrà esposta l’intera collezione delle fotografie di Frida Kahlo scattate da Nickolas Muray.

L’esposizione

La dimensione spirituale, umana e artistica di Frida viene rivelata agli occhi dello spettatore tramite sessanta fotografie. Inoltre, prima della mostra sono presenti delle installazioni che riproducono ambienti cari all’artista nella sua Casa Azul. Lo spettatore può immergersi tra i colori, i suoni e i vestiti di Frida, per cercare di comprendere al meglio il contesto in cui ella operava. La camera da letto, lo studio e il giardino della Casa Azul vengono riprodotti fedelmente e sono ambienti molto cari all’artista, che trovava spesso ispirazione in questi luoghi.

Vengono esposte anche le lettere d’amore tra Frida e Nickolas, fondamentali alla comprensione del rapporto tra i due.
Dopo queste installazioni, si entra nel vivo dell’anima dell’artista. Vi è la sezione intitolata I colori dell’anima, nella quale vengono esposti i ritratti dell’artista realizzati da Leonet Matiz Espinoza. Successivamente, si trova la sezione dedicata a Diego Rivera, la cui relazione è narrata dalle lettere che Frida gli scriveva. Poi vi è la sezione riguardante Frida e il suo doppio, ossia una serie di autoritratti riprodotti in stile modlight, che sono tanto cari e rappresentano al meglio lo stile della pittrice. Nel corso del percorso potrai imbatterti anche nella famosa opera “Piden Aeroplanos y les dan Alas de Petate” (Chiedono aeroplani e danno loro ali di paglia), quadro che descrive in modo impeccabile l’animo turbato di Frida Kahlo.

Puoi trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Attenzione: a causa dell'emergenza covid-19, le date dell'evento possono variare. Per date e orari, ti consigliamo di fare affidamento al sito ufficiale.

Frida Kahlo: una breve introduzione

Qui troverai alcune informazioni generali su Frida Kahlo, in modo da poter comprendere meglio la mostra.

Una vita particolare

Frida Kahlo è stata una pittrice messicana, considerata da molti surrealista, anche se lei non ha mai sostenuto di appartenere a questa corrente.
Frida ha una vita difficile, segnata da una grande malattia sin da bambina. Dimostra comunque di avere una personalità molto forte, passionale ed un talento straordinario. Nel 1925, è vittima di un terribile incidente che causa le frattura della sua spina dorsale, cosa che la costringe a sottoporsi a ben 32 interventi chirurgici e a rimanere a letto per mesi. Questo evento, a soli 18 anni, la segnerà per tutta la vita, compromettendo le sue abilità motorie.

Durante il periodo di guarigione, mentre è immobilizzata a letto, i genitori le regalano dei colori e dei pennelli, per aiutarla a far passare il tempo più velocemente. Questo periodo introdurrà Frida all’arte figurativa, inaugurando la sua brillante carriera di pittrice. Notando il suo talento, i genitori cercano di incoraggiarla a proseguire lo studio della pittura, regalandole addirittura uno specchio da mettere sul soffitto per i suoi autoritratti, che sono il soggetto principale della maggior parte delle sue opere.

Qualche anno dopo si iscrive al partito comunista messicano, dove incontra Diego Rivera, l’artista più famoso del Messico di quegli anni. L’anno seguente sposa Diego, il quale è di 21 anni più anziano di lei ed è già al terzo matrimonio, oltre ad avere la fama di essere un marito infedele. La loro relazione, infatti, sarà fatta di tradimenti e passione, ma anche di arte.

Nel corso della sua vita, Frida ha molti amanti, sia uomini che donne, anche se non riuscirà mai ad avere figli a causa delle conseguenze dell’incidente che ha avuto. La prima volta che rimane incinta deve interrompere la gravidanza seppur controvoglia: avrebbero perso la vita sia lei che suo figlio. Nonostante Frida abbia avuto molti amanti ed è quindi in una coppia aperta con Diego, questa apertura è dovuta più alla volontà del marito che dell’artista, la quale soffre continuamente per i suoi tradimenti, tra cui anche con la sorella di Frida stessa.

La sua arte

L’arte di Frida Kahlo è fortemente influenzata dalla sua vita. La tela è infatti il suo mezzo per poter catturare ciò che la circonda, dalle forme alle emozioni. Frida dipinge principalmente autoritratti, per poter esprimere al meglio ciò che sente dentro di lei e la percezione intima del mondo attorno alla sua figura. Una caratteristica tipica della sua arte è l’accostamento dell’iconografia indigena precolombiana a simboli cristiani come il crocifisso.

Un’altra caratteristica dell’arte di Frida è la nitidezza degli autoritratti e la naturalità dei suoi sguardi. Le folte sopracciglia, i baffi scuri, tutto rimane così com’è, senza essere idealizzato o posto in un modo apprezzabile dallo sguardo maschile.
Dopo il secondo matrimonio con Diego, ritorna a dipingere soggetti più allegri, come il Dia de los muertos, rappresentato in chiave più serena.

Uno degli ultimi dipinti di Frida mostra la scritta “Viva la vida”, che è iconico di come, nonostante una vita travagliata come la sua, la sua arte sia comunque questo connubio perfetto di introspezione e passionalità con il giusto tocco di ironia.

Frida Kahlo - Il caos dentro: dove e quando

17 Aprile 2021 - 21 Luglio 2021
h. 10:00 - 18:00

Mastio della Cittadella
Corso Galileo Ferraris, 0
Torino


Le nostre case in Piemonte
Le nostre esperienze in Piemonte



2 Febbraio 2021