Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto sorge tra le mura del settecentesco ex Convento dei Frati Alcantarini. Visitarlo significa compiere un viaggio emozionante, tra grandi capolavori e piccole gemme: 25 sale ricostruiscono 6.500 anni di storia del territorio, con migliaia di reperti che vanno dall’età arcaica all’alto medioevo, restituendo volto, tradizioni, sapienza e costumi degli antichi greci, romani, apuli e bizantini.
Un corpus straordinario di statue, vasellami, anfore, arredi e corredi funerari, pavimenti a mosaico, medaglie, dipinti e i famosi “Ori di Taranto”, ovvero una collezione di monili aurei della Magna Grecia, parzialmente esposti all’EXPO Shanghai del 2010 e al Padiglione Italia di EXPO Milano nel 2015.
Dunque un museo imperdibile per chi visita la zona.
Ricco, sontuoso, contemporaneo e funziona.

Oltre alle sale che raccolgono le collezioni, è dotato di un’aula didattica per i più piccoli, un’aula conferenze, un percorso multi-sensoriale dedicato ai disabili ed effettua aperture serali e quotidiane (anche nel periodo estivo) oltre a visite guidate a tema.
Il MArTA è aperto tutti i giorni, dal lunedì al sabato e tutte le prime domeniche del mese, OPENDAY, dalle 8,30 alle ore 19,30 (Le altre domeniche e festività è aperto dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 19,30).

Sito web: http://www.museotaranto.beniculturali.it
 

 

Le nostre case in Puglia.

Le nostre esperienze in Puglia.